Thursday, March 29, 2007

Politica e politicanti

La politica odierna è uno scranno regale dallo schienale alto, importante, impreziosito da pietre e blasoni. Oltremodo comodo, permette di appoggiare con tutto il confort immaginabile gli avambracci sui braccioli, foderati di delicate piume di cardellino. Non molto alto da terra, le gambe cascano esattamente d’appoggiare interamente la suola, senza avere la coscia – neppur lievemente – levata dal cuscino profumato, ove poggia il sedere. C’è persino la possibilità d’avere un soffice appoggio porpora: attaccandolo al punto esatto dove la testa poggia, aumenta a dismisura il rilassamento dei muscoli del collo; qualora lo schienale d’avorio e ametista non dovesse soddisfare appieno tale funzione. Siccome la millenaria esperienza della pregevolezza di tale scranno ha affinato ogni particolare, qualora si volesse stendere le gambe, v'e' la presenza di un poggiapiedi di platino ed oro, foderato superiormente del miglior tessuto d’Inghilterra: prodotto in una quantità esigua – un metro quadrato di stoffa all’anno -, viene impiegato in toto per non offendere oltre i tacchi del politico sedente dall’offesa del suolo.
Capibile, quindi, la vile efficienza della cinghia in cuoio grezzo, piantata per mezzo di alcuni chiodi nei braccioli di cardellino; la cui fibbia rigidamente serrata sopra le gambe, viene continuamente controllata dal politico sedente.
Ma certo, perDio!, è più facile piantonare gli occhi sullo stato d’usura della propria cintura, che alzare lo sguardo e vedere la merda su cui questi scranni sono stati edificati!

2 Comments:

Blogger Istanbul said...

Bella questa!

Finalmente riesco a scrivere qualcosa, sono in ritiro spirituale...

Baci

4:21 AM  
Anonymous Zia Petunia said...

La politica è diventato un grande business... non credo esistano ancora molti "politici per passione"...

1:40 AM  

Post a Comment

<< Home